Scoprire le isole greche: Corfu

corfu

Le isole greche sono da sempre una meta turistica ambita ed apprezzata, sarà per la bellezza paesaggistica caratterizzata dagli intensi colori (bianco e blu), sarà per la quiete che aleggia e per quel “non so che” che ricorda il passato.

Siamo a Corfù in una delle più verdi delle isole greche. Qui, in alcune alcune zone costiere, lo sviluppo turistico non ha ancora raggiunto il boom, questo rende il luogo perfetto per chi cerca una vacanza senza “sovraffollamenti”, per chi vuole un luogo tranquillo e, volendo, ancora legato al passato. A Corfu ci sono infatti strade secondarie che sembrano appartenere ad un’altra epoca che rendono il soggiorno in questo luogo ancora più piacevole.

corfu

Corfù raggiunge il suo massimo splendore nel periodo che va da Pasqua fino ad ottobre, anche se molti hotel resort lavorano solo da maggio a settembre. Per le chi cerca lo sconto, i periodi migliori vanno da metà maggio a fine giugno, e gli ultimi quindici giorni di settembre.

Una volta qui, oltre al mare c’è tanto da fare e da vedere, in primis la città principale che vanta musei, parchi acquatici, il maneggio, i centri sub (soprattutto di Paleokastrítsa), gli antichi castelli, i sonnolenti villaggi da esplorare, le escursioni.

corfu

E poi Kérkyra, la città vecchia, con il suo centro storico fatto di portici, con le sue abitazioni a più piani color pastello, con le sue piazze tranquille sulle quali si affacciano case con persiane in stile veneziano.

Chi ama i musei potrà addentrarsi nel museo archeologico di Kérkyra Town (dal Martedì alla Domenica ore 08:30-03:00, Eu 3), nel Museo di Arte Asiatica (dal Martedì alla Domenica ore 8:00-19:30), nel Museo Bizantino (dal Martedì alla Domenica ore 09:00-15:00, Eu 3), nel Museo di Storia e Folklore di Corfù che si trova nell’affascinante Sinarádes (dal lunedì al sabata ore 09:00-14:00).

corfu

Chi ama le gite (e chi non le ama?) può percorrere l’isola da un capo all’altro dell’isola e coprire il paesaggio incredibile che spazia da una fauna ricca di uccelli a lagune.

Interessantissimo anche percorrere il Sentiero Corfù che richiede dagli otto ai 10 giorni. Giorni faticosi ma che ripagano con la vista da cartolina: Kanoni, Vlaherna, Pondikonísi sono i luoghi “toccati” dall’itinerario.

Dal molo è possibile noleggiare barche per escursioni nelle Mouse Islando, dove si può visitare una piccola cappella bizantina.

 corfu

E poi Perithia che si trova in una conca sul versante nord del Monte Pandokrator nella sommità dell’isola. Una citta che conserva ancora il suo aspetto medievale che racconta la sua storia. Il posto pullila di ottime taverne. E ancora Kassiópi con le sue tantissime piccole spiagge raggiungibili a piedi o in bicicletta.

Angelokastro sfoggia il suo castello costruito da Michelangelo I e regala una vista panoramica da togliere il fiato. In ogni caso, qualunque itinerario si scelga, qualunque museo si dedice di visitare, Corfu è un luogo che resta nel cuore.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *