Scoprire la Liguria: le Cinque Terre

 

Famose in tutto il mondo, le Cinque Terre sono visitate ogni anno da turisti nazionali ed internazionali. 15 chilometri di costa che toccano 5 paesi: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza, Monterosso. Una zona che fa parte del Parco Nazionale delle Cinque Terre, una zona capace di incantare ogni giorno anche chi qui ci è nato per la straordinaria bellezza del paesaggio, per la pittoresca composizione delle case colorate, talvolta arroccate ed a picco sul mare altre volte, come nel caso di Corniglia, più nell’entroterra ma sempre con un panorama superbo.

cinque-terre

Delle vere e proprie oasi nelle quali Madre Natura è parsa piuttosto generosa. Un mare cristallino che si fonde con il cielo, i vigneti terrazzati a proteggere i borghi marinari, luoghi pittoreschi, bellissimi dove il tempo scorre lento e dove per le viuzze si sente il profumo di mare. Chi sceglie di visitare questi luoghi paradisiaci può farlo organizzandosi in diversi modi: il primo è scegliere uno dei cinque paesi come “base” e poi ogni giorno scoprire uno dei luoghi limitrofi che si possono raggiungere via terra e via mare. L’altro è quello di soggiornare nella vicina La Spezia e, da lì, raggiungere Cinque Terre e dintorni. Essendo La Spezia una località di mare il beneficio e la bellezza di trovarsi in una località balneare non si perde comunque, ma di certo avere la possibilità di soggiornare in una delle Cinque Terre è di certo più suggestivo e più comodo.

monterosso

Ma vediamo da vicino questi luoghi bellissimi.

Se si arriva da La Spezia il primo paese che si incontra è Riomaggiore. Un luogo con una struttura medievale caratterizzata da diverse case a torre. Oltre il paesaggio notevole qui si può visitare la Chiesa di San Giovanni Battista risalente a 1340, l’Oratorio di Sant’ Antonio del XIII secolo, l’Oratorio dell’Assunta de XVI secolo, quello di San Rocco e il Santuario di Nostra Signora di Montenero.

Nel raggiungere Riomaggiore si può fare una sosta al “Il sole a 180 gradi” sulla litoranea che da La Spezia raggiunge Riomaggiore. Un piccolo locale con una vista mozzafiato sulla via dell’amore (attualmente chiusa per una frana) e su Riomaggiore. Dalla terrazza panoramica a picco sul mare con un aspetto spartano, in perfetta linea con la tipicità del luogo, ombreggiata da semplici tende e da qualche ombrellone, si ci può perdere ad ammirare il commovente paesaggio e a cercare di definire dove termina il mare e dove inizia il cielo, sorseggiando i superbi vini di produzione locale prodotti proprio dai vigneti a terrazza, che si possono osservare dalla stessa posizione spostando gli occhi dal mare alla collina.

manarola

Subito dopo Riomaggiore troviamo Manarola, con le sue caratteristiche e tipiche case liguri. Il suo cavallo di battaglia, uno dei tanti a dire il vero, è rappresentato dal suo particolare presepe che sorge su di una collina che nel periodo natalizio si illumina come per magia creando uno dei più particolari e suggestivi presepi che si possono ammirare. Il famosissimo Presepe di Manarola, costituito da figure luminose a grandezza naturale, creato artigianalmente da un abitante del luogo che, con passione, da anni si dedica al suo perfezionamento e al suo ampliamento. Chi visita Manarola, passeggiando per il suo borgo, nella parte più alta dell’abitato, può visitare l’Oratorio, la Torre Campanaria e la Chiesa di San Lorenzo risalente al 1338.

manarola

Corniglia, la terza delle Cinque Terre, sorge su un promontorio roccioso a picco sul mare e, diversamente dagli altri quattro paesi, ha una tipologia di territorio più da “entroterra”. Qui si può visitare la Chiesa Parrocchiale di San Pietro del XIV secolo. Da Corniglia, attraverso un sentiero che regala un panorama mozzafiato, si può raggiungere Vernazza. A Vernazza si torna a respirare la vita del borgo marinaro. Meritevole di visita la Chiesa Parrocchiale di Santa Margherita di Antiochia. Chi ama camminare può, da Vernazza, raggiungere Monterosso attraverso un percorso panoramico che si snoda tra ginepri, ginestre, erica arborea, corbezzoli e lecci. Chi non ama camminare potrà raggiungere Monterosso in auto, in treno o in barca.

riomaggiore

Monterosso tra tutte le Cinque Terre è forse il luogo più vivibile nel senso di comodità, soprattutto se si viaggia con bambini. Qui il mare si può vivere anche nelle sue spiagge meravigliose. Il paesaggio è caratterizzato dal mare cristallino che accomuna tutta la costa e da una rigogliosa vegetazione nota per i tipici terrazzamenti di viti ed ulivi. Tra i luoghi da visitare citiamo il Castello, la Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista ed il suggestivo Santuario della Madonna di Soviore che si trova a 418 metri sul livello del mare.  La statua del Gigante, un Nettuno appoggiato ad una scogliera è un’altra delle cose da fotografare a Monterosso.

riomaggiore

Davanti a Monterosso si scorge Punta Mesco, un luogo immerso nel Parco Nazionale vanta scogliere che sorgono a picco sul mare. Qui si può fare una passeggiata fino ad un vecchio faro segnaletico: un luogo che regala una vista stupefacente e dei tramonti da cartolina.

Chi visita le Cinque Terre ha voglia di panorama, di paesaggio, di mare, ma di mare vissuto in maniera più “selvaggia”, la vita caratteristica del borgo marinaro, con il ciottolato al pavimento, con il profumo del pesce appena pescato e poi sapientemente cucinato, con le rocce e gli scogli a fare da “lettini” ai bagnanti (ma ovviamente non mancano le spiagge attrezzate), con la natura incontaminata che fa da cornice a tutto, con il verde rigoglioso, con l’orgoglio degli abitanti della zona che si legge negli occhi. La zona offre tante possibilità di escursioni e di sentieri, tutti con una vista superba che va al di là di ogni aspettativa. Il sentiero più noto è di certo la Via dell’amore, un caratteristico percorso che collega il borgo di Riomaggiore con quello di Manarola. Il sentiero azzurro collega invece Riomaggiore e Monterosso. Manarola e Corniglia sono collegato o con la passeggiata “Birolli” o verso il cimitero di Manarola. E poi ancora da Corniglia a Vernazza e da Vernazza a Monterosso.

vernazza

Molto suggestivo anche il percorso dei Santuari, un itinerario che collega tutti i Santuari delle Cinque Terre: a Riomaggiore il Santuario di Nostra Signora di Montenero a Manarola il Santuario di Nostra Signora della Salute a Corniglia il Santuario di Nostra Signora delle Grazie, a Vernazza il Santuario di Nostra Signora di Reggio, a Monterosso il Santuario di Nostra Signora di Soviore

Ma le Cinque Terre stupiscono anche per la cucina tipica. Oltre il commovente e straordinario paesaggio le cinque terre sono note per l’eccellenza culinaria che si può riscoprire nei ristorantini nascosti dei borghi, in quelli con vista mare, nelle sagre che durante l’estate si celebrano a tributare acciughe, pesce, torte d’erbi. Complice di cotanta squisitezza è di certo la location: l’esposizione al sole ed il clima favoriscono l’eccellente olio e il “divino” vino. Inoltre il pesce fresco consente la preparazione di piatti semplici ma saporiti. Poi mangiarlo a due passi dal mare è tutta un’altra cosa.

vernazza

Tra i luoghi dove mangiare vi segnaliamo questi:

Porto Roca via Corone 1 I – 19016 Monterosso al Mare  http://www.portoroca.it/

La Cantina di Miky  www.ristorantemiky.it /

Un locale moderno ed informale che si trova sulla passeggiata che porta al centro storico dove si possono  gustare piatti regionali preparati con gusto e con tanta cura nelle presentazioni.

Enoteca Dau Cila

// // Via San Giacomo, 65, 19017 Riomaggiore, Italia

Il Pescato Cucinato

// // Via Colombo 199 | Friggitoria, Riomaggiore, Italia

 Cappun Magru in casa di Marin

Via volastra 19, 19010 Manarola, Italia

Trattoria Dal Billy

via Aldo Rollandi 122, 19010 Manarola, Italia

Il Pirata delle Cinque Terre

Via gavino 36, 19018 Vernazza, Italia

La ricettività in questo posto è buona, tra i tanti alberghi vi suggeriamo.

L’Hotel Suisse Bellevue che è situato nel suggestivo promontorio delle Cinque Terre, in zona collinare (+100 m s.l.m.), a circa 1 Km. dal paese di Monterosso. E’ una posizione panoramica incantevole: l’Hotel sovrasta il mare e la spiaggia ed è immerso nella quiete e nel verde della pineta che lo circonda. Il vostro soggiorno all’Hotel Suisse Bellevue sarà un soggiorno lieto e rilassante.

L’Hotel Punta Mesco, una nuovissima struttura a Monterosso al Mare, principale centro delle Cinque Terre. Completamente ristrutturato, offre ai propri ospiti la possibilità di soggiornare in camere dotate di ogni comfort. L’Hotel propone servizio di pernottamento e prima colazione a buffet; per pranzi e cene, gli ospiti possono usufruire di una convenzione con il Ristorante Belvedere, situato proprio sul litorale di Monterosso al Mare.

L’Hotel Villa Argentina che domina il vecchio borgo di Riomaggiore, paese dichiarato dall’Unesco “Patrimonio dell’Umanità” e inserito nell’Area Protetta del Parco Nazionale delle Cinque Terre. L’Hotel è arroccato ad uno dei tipici pendii scanditi dai muretti a secco e dai vigneti terrazzati bene esposti.

www.cinqueterre.it

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *