Ronda, il paese sulle due colline

Ronda
Ronda

Ci sono luoghi con collocazioni talmente particolari da chiedersi come facciano “a stare su”, eppure ci stanno da tanto tanto tempo e ci staranno per sempre. Uno di questi luoghi dalla collocazione così particolare si trova in Spagna, nella regione dell’Andalusia e si chiama Ronda. Ronda non si trova su di una collina ma bensì su due colline, che c’è di strano? Lo strano sta nel fatto che le colline pur trovandosi a soli 68 metri di distanza l’una dall’altra, sono separate da 120 metri di profondità dalla gola di El Tajo. Le due colline sono collegate dal ponte il “Puente Nuevo costruito nell’arco di 42 anni e terminato nel 1793. (Per i viaggiatori una delle qualità curiosità accattivanti della Spagna è che una struttura di oltre 200 anni possa essere chiamata “nuovo”). Il ponte è incredibile quasi quanto la scogliera di Ronda, l’interno della struttura è stata utilizzato come prigione e camera di tortura durante la guerra civile spagnola ed è oggi un museo.

Ronda

Per quanto riguarda la città di Ronda, è la patria della corrida moderna e vanta Orson Welles ed Ernest Hemingway tra i suoi ex abitanti. Chi non soffre di vertigini può stare in piedi sul bordo della città, ammirandone il panorama.

L’ambiente naturale di Ronda è semplicemente spettacolare. Bellezza, armonia ed equilibrio sono i punti forti di questo luogo dove la flora e la fauna del Mediterraneo offrono continue sorprese per i visitatori. Un territorio naturale di 240.519 ettari in cui si trovano tre parchi naturali, due Riserve della Biosfera e venti altri spazi naturali protetti.In qualsiasi momento dell’anno questi luoghi presentano spettacoli inimitabili. Concerti di luce, aromi e suoni naturali, una bella festa per i sensi.

Ronda

Oltre il superbo paesaggio e la natura meravigliosa, la millenaria città di Ronda possiede uno dei centri storici più belli della Spagna. Dichiarata sito di interesse culturale nel 1966, contiene un ricco e variegato patrimonio storico.

Tra i monumenti citiamo il New Bridge e la Chiesa di Santa Maria la Mayor.
Chi sceglie di visitare Ronda può fare un giro nel Museo della Città che si trova al Palazzo del Mondragon, conosciuto anche come Palazzo del Marchese di Villasierra. Si tratta di un edificio magnifico, probabilmente l’edificio civile più significativo di Ronda.

Ronda
All’interno del museo si sono quattro differenti aree: l’Area di Esposizione, l’Area di Indagine, l’Area di stoccaggio, l’Area Servizi
La Sezione Storia con tutto il patrimonio archeologico e storico, la Sezione Etnografia
con esempi del patrimonio etnografico più rappresentativo, la Sezione Ambiente che offre ai visitatori una visione dell’ ambiente di Ronda ed i diversi aspetti che lo compongono.

Al di là dei musei del patrimonio artistico e storico di questa città, ciò che colpirà di più il turista è la conformazione così particolare e così spettacolare.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *