L’isola di Mauritius e le più belle attrazioni

Chilometri di spiaggia bianca, hotel bellissimi, lusso conveniente, ospitalità e ottime offerte di viaggio. Ecco dei buoni motivi per scegliere questa terra per le proprie vacanze.

Il turista troverà resti del periodo coloniale britannico nella Gymkhana Club, piantagioni di tè, sport acquatici, centri benessere, campi da golf di altissimo livello e una cucina gourmet da leccarsi i baffi.

mauritius

Il centro turistico si trova nei pressi di Grand Baie, che ha la più grande concentrazione di hotel, spiagge e divertimenti. La costa orientale è più famosa, con i più celebri alberghi e le più belle spiagge di sabbia bianca, mentre le tranquille spiagge della costa occidentale sono indicate per le dall famiglie. La parte a sud è quella più selvaggia dell’isola.

mauritius

Nonostante le sue piccole dimensioni (45 km X 65 km) è bene organizzarsi per visitarla senza intoppi. La chiave per l’esplorazione senza stress è quella di scegliere una regione alla volta. I bus vanno ovunque a parte la Plaine Champagne disabitata, ma la self drive è il modo più popolare, sicuro e flessibile per girare l’isola. La guida è in stile britannico, sulla sinistra. Trendy jeep decappottabili o 4WD possono essere noleggiate dai principali player internazionali che hanno sportelli negli aeroporti e nelle grandi stazioni. È necessaria una patente di guida valida ed una età minima di 23 anni. Molte località hanno anche biciclette a noleggio.

mauritius

Le Mauritius hanno molto da offrire al turista. Bellissime case coloniali francesi, numerosi musei, centri commerciali, un famoso giardino botanico, parchi di animali e possibilità di fare rilassanti passeggiate nella natura in parchi giochi eco-avventura o nel parco nazionale. Ecco una selezione delle migliori attrazioni.

mauritius

Port Louis. La maggior parte delle persone che vengono a ‘Por Loowee’, la capitale di Mauritius, è per fare acquisti, anche se qui ci sono diverse attrazioni culturali. Il Blue Penny Museum è la sede del primo francobollo coloniale del mondo e qui si può vedere un antico scheletro di dodo sito al primo piano del Museo di Storia Naturale. E poi chiese, moschee e templi cinesi e indiani.

mauritius

Grand Baie. Un villaggio di pescatori di vent’anni fa è oggi il centro turistico principale dell’isola. Soprannominato ‘Le Trop’ per i suoi negozi e i suoi luoghi di intrattenimento, offre la possibilità di fare escursioni. I bambini possono visitare l’Acquario e possono nutrire direttamene i pesci. Si può scoprire la storia dell’isola presso il museo interattivo, L’Aventure du Sucre.

Eureka Questa villa coloniale francese è un miracolo di ingegneria. Le sue finestre panoramiche sono bellissime sullo sfondo dei monti Moka. Il giardino con ebano e bambù è rilassante e particolare.

Casela Nature & Leisure Park. Un paesaggio stile savana da assaporare con il mini-safari

Les Vanille Reserve des Mascareignes Tartarughe e coccodrilli tra una flora lussureggiante

mauritius

Black River Gorges National Park. Macachi che saltellano, viste mozzafiato, sentieri escursionistici.

Domaine de l’Etoile Questo eco-parco giochi è uno dei migliori dell’isola, si possono fare gite in bicicletta, passeggiate a cavallo, giri in mountain bike.
Isle aux Aigrettes (Egret Island) Un piccolo affioramento di corallo, circondato da un mare limpido.

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *