Le città perfette per chi ama spostarsi a piedi

A tutti i turisti, si sa, piace scoprire nuove località, o tornare a rivedere città già conosciute, camminando a piedi fra monumenti, vie, piazze, piuttosto che ammirare le vetrine di negozi di griffe famose, o assaporare un caffè nei tanti locali storici che, soprattutto nel nostro Paese, pullulano, in cui si respira arte, cultura, bellezza.

Non a caso, quindi, Holidu, il motore di ricerca per alloggi vacanze leader nel mondo, con sede a Monaco di Baviera, che presenta oltre 10 milioni di proposte per case in affitto per villeggiatura, dopo uno studio attento e misurato, ha realizzato una classifica, anche grazie alle informazioni di OpenStreetMaps (OSM), un progetto finalizzato alla creazione di mappe a contenuto libero, delle 20 città italiane con la più alta densità di vie pedonali. Oltre a consigli utili su monumenti e luoghi imperdibili, segue anche una mini graduatoria europea, che vedremo alla fine.

Ma andiamo con ordine, partendo dalla prima classificata assoluta:

1.Venezia

Una delle città più amate al mondo, prima anche nella classifica europea, quella “Champions League” che la vede vincitrice indiscussa. E non poteva che essere così, considerata la particolarità del suo centro storico, e non solo, e con il 34% di strade e vie dedicate esclusivamente ai pedoni. Da non perdere, nella Serenissima, la splendida Piazza San Marco e Dorsoduro, fra le tappe più conosciute, ma anche la sua anima più nascosta, come per esempio Castello, dove si trova l’incredibile libreria Acqua Alta, fra le più belle del globo.

2.Genova

Un’altra Repubblica Marinara al secondo posto, la città della Lanterna e del porto più grande d’Italia. Raggiunge il 19% di strade esclusivamente pedonali con i suoi 137,5 km di vicoli e caruggi, dall’Arco di Trionfo alla Spianata Castelletto, un dedalo da vivere decisamente e soltanto a piedi, fra un trancio di focaccia e una canzone di De André, il cui ricordo riecheggia ad ogni angolo…Impossibile, poi, non terminare la passeggiata al tramonto, godendo del panorama proprio davanti al mare e al suo emblema, la Lanterna, appunto.

3.Firenze

Difficile pensare ad una città diversa anche per il terzo posto: Firenze, dove arte, storia e cultura si intrecciano attraverso i suoi 35 km di strade pedonali, pari all’8,8%. Il capoluogo toscano, che peraltro ritroviamo anche nella graduatoria europea, prevede tappe pressoché obbligate, quali il Duomo, gli Uffizi, tra i musei più belli del mondo, e il caratteristico Ponte Vecchio. Da provare, per i più resistenti, i quasi 400 gradini del Campanile di Giotto, perfetti per recuperare la forma fisica dopo le golose abbuffate della gastronomia locale.

Dal 4 al 6 posto

Holidu ha individuato tre città che, ciascuna per le proprie caratteristiche, rappresentano aspetti molto identificativi delle loro regioni: stiamo parlando, nell’ordine, di Trieste, Torino e Messina. La prima, città di confine, portuale, con 16 km di strade pedonali, ideale per una lunghissima passeggiata lungo mare, sino al suo gioiello più grande, il Castello di Miramare. Torino, con la “grandeur” che si conviene all’ex Capitale d’Italia, forse la più in stile francese fra i capoluoghi italiani, con le immense piazze, il suo simbolo, la Mole Antonelliana e il Museo Egizio, secondo solo a quello del Cairo. Ed infine i tutto il calore della Sicilia per Messina, con le sue strade percorribili sotto il sole, gli splendidi edifici religiosi, primo fra tutti il Duomo, e l’imperdibile Orologio Astronomico del suo imponente campanile.

Le postazioni 7, 8 e 9

raggruppano un altro terzetto di tutto rispetto: Bolzano, dal centro città con vista mozzafiato sulle Dolomiti; Livorno, con 10 km percorribili sul mare, sino alla Terrazza Mascagni, il suo punto più suggestivo; e Milano, immancabile, che ritroviamo anche al decimo posto della graduatoria europea, la Capitale italiana della moda e degli affari, con edifici prestigiosi fra cui il Duomo e, ovviamente, il Teatro lirico più importante del mondo, la Scala. Senza dimenticare anche “la Scala del calcio”, San Siro e il suo stadio.

Decimo posto di Napoli

con 40 km di vie pedonali, da Piazza Plebiscito alla splendida Galleria Umberto 1, passando dal suggestivo Teatro S.Carlo.

Dall’undicesimo al ventesimo posto

la classifica vede altre città “a misura d’uomo”, non necessariamente capoluoghi, ma comunque ricche di fascino e interesse, come Trento, Ancona, Terni, Bergamo, Cagliari e Monza. Chiudono la graduatoria Piacenza, Salerno, Brescia e la bella Bologna.

Infine, abbiamo già accennato anche alle principali città europee perfette per chi predilige camminare: ricordiamo il primo posto di Venezia, a cui segue la spettacolare Amsterdam, con ben 112,8 km di vie pedonali. La medaglia di bronzo è assegnata a Barcellona, alla quale non poteva che seguire Parigi, la “Ville lumière”, e Stoccolma, molto meno fredda di quanto non si pensi… L’Italia regna sovrana con altre due perle già nella classifica nazionale, Firenze e Milano.

A questo punto non ci resta che, zaino in spalla e scarpe comode, cominciare a camminare!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *