Ischitella sul Gargano

Il Promontorio del Gargano in Puglia è uno dei luoghi preferiti per le vacanze estive, perché offre una grande varietà di attrattive turistiche (e numerose strutture con animazione come l’Orchidea Bu Hotel) e un paesaggio morfologicamente variegato, dal mare cristallino, ai borghi immersi nella natura e nelle tradizioni locali fino alle colline e ai monti. I suoi paesaggi sono parte del Parco Nazionale del Gargano.

Il paese di Ischitella si trova su una collina che è costituita da una distesa di ulivi e dalla macchia mediterranea; si trova piuttosto in alto, precisamente a circa 300 metri sul livello del mare.

L’antico borgo medievale è anche chiamato La Terra ed è separato dalla parte più recente, chiamata Il Ponte. La Terra è caratterizzato da case con balconi che si affacciano sulle tortuose stradine che conducono ai principali monumenti della città.

Sulla cima di una collina, nel centro storico di Ischitella, c’è il Palazzo del Pinto (ora chiamato Ventrella), che è un edificio di tre piani con un imponente portale sulla facciata principale. Questo palazzo è stato commissionato nel XVIII secolo da Francesco Emanuele Pinto (1697-1767), che lo ha costruito sulle rovine di un antico castello svevo.

Il castello o castrum è stato costruito nel medioevo dall’imperatore Federico II di Svevia; è crollato in seguito al terremoto del 1640, dopo il quale l’antica fortezza diventò la residenza dei Principi Pinto.

La chiesa di Sant’Eustachio

Vicino al palazzo, si può vedere la Chiesa di S. Eustachio, dedicata al patrono della città, con una facciata composta da modanature e fregi in pietra. Questa chiesa è a navata unica e nelle due nicchie laterali si possono notare le statue di Sant’Eustachio e di San Pasquale. Sugli altari, sono presenti dei dipinti meravigliosi di Gennaro Abbate, un pittore del XVIII secolo proveniente da Napoli.

Nel XVIII secolo, i principi di Ischitella fecero abbellire molte chiese locali con le opere di questa scuola artistica napoletana. Alcuni esempi si trovano nella Chiesa di Sant’Eustachio, in quella di San Francesco e nella Chiesa del Purgatorio. La presenza di un numero così alto di opere della scuola napoletana a Ischitella suggerisce che questi artisti fossero istruiti a Napoli per poi tornare a lavorare nella propria terra di origine.

Altri monumenti religiosi degni di nota a Ischitella sono la Chiesa di Santa Maria Maggiore (XVII secolo), a tre navate, ornata con statue in legno di vari santi e con opere della scuola napoletana, e la Chiesa e il Convento di San Francesco (XV secolo) a tre navate, con ampie finestre in stile gotico.

Appena fuori dal centro storico si può visitare la Chiesa di San Pietro in Cuppis, che è di stile romanico ed è stata costruita nella prima metà dell’XI secolo.

Ambiente naturale

Ischitella, oltre ad avere un centro storico ricco di edifici e monumenti di grande valore storico, gode di una posizione ottima per quanto riguarda la posizione e l’ambiente circostante.

Questo paese si trova sul lato nord del Promontorio del Gargano, precisamente su una collina che è completamente coperta di ulivi con una fitta vegetazione mediterranea. Questa è una una zona ricca di sorgenti, sotto la quale scorre il torrente Romandato.

Dal paese, si gode di una vista che spazia dalle colline circostanti al Mar Adriatico fino alle isole Tremiti e al Lago di Varano, con il suo istmo e le famose spiagge di Isola Varano, Foce Varano e di Ischitella.

Le specialità regionali sono prima di tutto l’olio di oliva e gli agrumi, che vengono esportati in tutto il mondo. I piatti tradizionali da provare nei ristoranti della zona sono principalmente le orecchiette con le cime di rapa e i troccoli, chiamati anche spaghetti alla chitarra, che sono i tipici spaghetti pugliesi.

Sia che andiate in solitaria, sia che facciate una vacanza con la famiglia, al Gargano troverete sicuramente ciò che fa per voi.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *