I dieci siti archeologici più belli della Grecia

Lindos_Village_Overview
Lindos

Foto CC BY di Saffron Blaze

Una visita in Grecia offre l’opportunità di tornare indietro attraverso il tempo grazie ad alcuni dei più impressionanti siti archeologici del mondo. La Grecia è letteralmente una rete dei resti di civiltà che risalgono fino alla preistoria e toccano i periodi odi storici bizantino e romano. Per chi decidesse di fare un viaggio in Grecia, ecco dieci dei migliori siti archeologici da non perdere in questa terra dove il candore delle case risplende sotto l’azzurro intenso del cielo:

1. Acropoli di Atene
Sorge sul punto più alto e si affaccia sulla città, è la “cittadella di Atene.” Uno dei monumenti più significativi a testimonianza del grande patrimonio architettonico della Grecia, l’Acropoli è un frutto dello statista Pericle ed è stata costruita nel 5 ° secolo. La maggior parte dei reperti rinvenuti durante gli scavi in questo antico sito religioso sono ora visibili nel Museo dell’Acropoli.

2. Meteora
Dalla parola greca che significa “sospeso in aria” il monastero di Meteora è noto come uno dei luoghi più suggestivi della Grecia. Si tratta di un complesso di sei monasteri ortodossi greci costruiti nel 9 ° secolo su pilastri di roccia e lungo i muri di alta montagna ai margini della Tessaglia sui monti Pindo orientali. Oggi, i visitatori possono raggiungere il luogo attraverso scale ricavate dalle formazioni rocciose.

3. Sacra isola di Delos
Nota anche come l’isola di Apollo, questo piccolo ma storicamente importante santuario è situato nel cuore delle Cicladi a pochi chilometri di distanza da Mykonos. Durante i tempi antichi, era considerato il centro della religione, del commercio, della politica.

4. Knossos
Un altro sito leggendario è Knossos, il più grande e meglio conservato reperto archeologico dell’età del bronzo con resti della grande civiltà minoica. Il grande palazzo di Cnosso ospitò re Minosse e costituisce l’ambientazione di molte storie eroiche e poemi epici, tra cui il Minotauro nel Labirinto e Icaro. I visitatori possono anche visitare la Villa Reale, gli affreschi intricati sulle pareti e le colonne Minoan.

5. Vergina
Nota anche come il sito archeologico di Agai (o Aegae), questa antica capitale macedone è stata portata all’attenzione mondiale nel 1977 con la scoperta del luogo di sepoltura dei re di Macedonia, tra cui Filippo II e Alessandro IV. I preziosi manufatti presenti nel sito sono ora ospitati nel Museo del Grande Tumulo.

6. Santuario di Asclepio a Epidauro
Secondo la leggenda, Asclepio era un dio della medicina e si venerava nella città-stato di Epidauro nella Grecia antica. Un enorme santuario è stato costruito in suo onore (il “Asclepieion) ed è divenuto il centro di attività ad Epidauro con folle di persone che vengono a cercare la guarigione. Altri antichi e maestosi monumenti del sito comprendono il teatro, palazzo e tombe.

7. Delphi
La leggenda narra che il dio greco Apollo utilizzava l’oracolo per parlare agli esseri umani attraverso un mezzo chiamato la Pizia. Scoperto nel 1893, il sito oggi è una delle attrazioni turistiche più popolari in Grecia con i suoi resti spettacolari del Tempio di Apollo, lo Stadio, Tesoro degli Ateniesi e l’Altare dei Chiosesi.

8. Olympia
Il sito dei primi giochi olimpici è un antico santuario, il luogo è stato scoperto e scavato nel 1829. L’antica Olimpia era situata nel Peloponneso ed è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1989. Oggi, la città è una fiorente comunità. I visitatori possono ancora vedere i monumenti imponenti come lo Stadio e i templi dedicati a Zeus e Hera.

9. Lindos
Nell’isola di Rodi c’è la cittadella di Lindos, una zona antica fortificata che fu un importante centro commerciale nel 7 ° al 6 ° secolo aC. La scoperta più importante è il tempio dorico di Athena con i Propilei e il muro ellenistico.

10. Micene
La civiltà una volta potente e gloriosa di Micene sorge su una collina a nord-est del Peloponneso in Argolide. Dal 5 al 1 ° secolo aC, Micene era il centro politico, culturale, religioso e militare tant’è che questo periodo della storia greca è noto come micenea. Nelle rovine della cittadella sono ancora visibili meraviglie come il Leone Gates, il Tesoro di Atreo e Grave Circle.

Ma le meraviglie della Grecia non finiscono con questi siti, questa terra è un vero e proprio scrigno di tesori, un luogo dove la spiritualità aleggia, dove la storia si racconta attraverso i resti, dove la pace regna sovrana.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *