Firenze

Brunelleschi, Masaccio, Lorenzo il Magnifico, Michelangelo, Donatello e il Savonarola: questi gli illustri nomi che tra il 1400 e il 1500 si aggiravano per le strade della splendida Firenze, nota per essere la Culla del Rinascimento.

Sorta sulle rive dell’Arno, Firenze è un vero capolavoro di arte, cultura, scultura e architettura: chiese, palazzi, ponti e musei, realizzati da geniali artisti, rendono la città unica al mondo.

Certamente, il simbolo indiscusso di Firenze è il maestoso complesso del Duomo, la cui splendida facciata in marmo verde e bianco del Duomo attrae gli occhi esterrefatti dei turisti, della Cupola realizzata da Brunelleschi, ancora oggi l’edificio più alto della città, e del Campanile progettato da Giotto, che non riuscì a vederlo finito. La Cattedrale, lunga ben 153 metri, fu costruita in quasi 170 anni per scatenare l’invidia delle rivali Pisa e Siena.

Imperdibile il fascino di uno dei ponti più ammirati del mondo, quello del Ponte Vecchio, un tempo ritrovo di beccai, macellai e verdurai, poi soppiantati dagli orafi e dagli artigiani, in quanto mestieri più adatti al fascino del posto. Nel 1565 Giorgio Vasari costruì il Corridoio Vasariano per unire Palazzo Vecchio con Palazzo Pitti. Il corridoio parte da Palazzo Vecchio, passa dalla Galleria degli Uffizi, sovrasta le botteghe di Ponte Vecchio e giunge  fino a Palazzo Pitti, allora dimora privata dei Medici.

Considerato il miglior esempio di architettura civile trecentesca del mondo, il Palazzo Vecchio è talmente lungo e grande che è impossibile che entri per intero in una foto. All’ingresso del Palazzo campeggia una copia del David di Michelangelo. Palazzo Vecchio troneggia nella splendida Piazza della Signoria, un tempo luogo maledetto in quanto teatro di scontro tra Guelfi e Ghibellini,  mentre oggi rappresenta il fulcro della vita sociale, politica e civile di Firenze.

Impossibile poi non godere dell’immenso spettacolo offerto dalla magnifica Galleria degli Uffizi, che custodisce capolavori dell’arte di ogni secolo. Da Cimabue a giotto, da Perugino a Caravaggio, da Botticelli a Leonardo, il viaggio è davvero lungo e meraviglioso.

Un altro imperdibile capolavoro è quello della Basilica di Santa Croce, dove sono custodite le spoglie di artisti, poeti, scrittori che hanno reso grande il nostro paese: da Michelangelo a Galileo Galilei,  daVittorio Alfieri a Antonio Canova, da Niccolò Machiavelli a Gioacchino Rossini, da Ugo Foscolo al cenotafio di Dante. Ma la Basilica di Santa Croce non è solo un prezioso memoriale: al suo interno potrete ammirare anche le splendide cappelle affrescate da Giotto e narranti la vita di San Francesco.

 

 

Come raggiungere Firenze:

In auto: chi proviene da Milano, deve prendere l’A1 Bologna-Firenze, uscita Firenze Nord e seguire poi le indicazioni per il centro di Firenze; chi parte da Genova o dalla Francia, deve prendere l’A12 fino a Viareggio e poi proseguire con l’A11 per Firenze, uscita Firenze Nord; chi parte da Roma, deve prendere l’A1 Roma-Milano, uscita Firenze Sud.

In treno: sono tre le stazioni feroviarie di cui è dotata Firenze: Santa Maria Novella, che è la stazione principale, Firenze Rifredi e Firenze Campo di Marte.

In aereo: Firenze è dotata dell’Aereoporto Amerigo Vespucci.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *