Alla scoperta di Stromboli: storia, architettura, vita notturna

stromboli-708_640
Foto Licenza CC0 Simon-3 foto su pixabay.com

L’isola di Stromboli fa parte delle isole Eolie ed è una delle meraviglie della Sicilia. Vogliamo portarvi alla scoperta di questa meravigliosa isola che in siciliano si chiama Struognuli e che è nota soprattutto per la presenza, sul suo territorio, di un vulcano attivo, che la rende unica.

L’isola di Stromboli è quella che si trova più a nord tra tutte quelle facenti parte dell’arcipelago delle isole Eolie e ha una superficie di 12,2 km quadri.

Volendo fare un piccolo focus sul vulcano, iniziamo con il dire che la sua attività è di tipo esplosivo ed è considerato uno tra i più attivi al mondo. Alto ben 926 metri, raggiunge una profondità sotto il livello del mare che arriva sino a 2400 m e proprio per questo viene studiato e monitorato costantemente. Del resto, le eruzioni dello Stromboli avvengono quotidianamente e, quindi, non è per nulla vedere qualche lapillo o della cenere. Tuttavia, si tratta di fenomeni non violenti: le ultime eruzioni molto violente risalgono, infatti, agli anni ’30 e si pensa che vennero causate da un’infiltrazione di acqua marina nel camino del vulcano. In ogni caso, come abbiamo detto, oggi l’attività vulcanica dello Stromboli è costantemente monitorata e, quindi, la situazione tende a essere sotto controllo.

Ma perché l’isola è tanto famosa?

Iniziamo con il dire che Stromboli è nota e abitata sin da tempi molto remoti, anche perché sul suo territorio c’è molta possibilità di coltivare tutto quello che serve e, in particolare, malvasia, olivi, fichi e quant’altro. Naturalmente, anche una fiorente attività di pesca ha portato sempre nuove popolazioni a stanziarsi qui sull’isola, alla ricerca del proprio posto al sole. Tuttavia, si considera che l’Unità d’Italia gravò pesantemente sull’economia dell’isola che iniziò a impoverirsi: se nel 1891 si contavano quasi 3000 abitanti, dopo il 1930, probabilmente a causa anche dell’eruzione violenta che colpì l’isola, tantissime persone iniziarono a emigrare, andando a cercare fortuna in America.

La nuova fortuna dell’isola, e del vulcano che i siciliani chiamano Iddhu, l’hanno fatta cinema e letteratura. Ad esempio, il romanzo Viaggio al centro della terra di Jules Verne è ambientato, nel suo finale, proprio a Stromboli, così come molte scene di uno dei film più celebri di Nanni Moretti, ossia Caro diario. Anche Tutte le donne della mia vita, film con Luca Zingaretti, siciliano doc, sono ambientate sull’isola e tutto questo l’ha resa conosciuta e molto amata.

Oggi come oggi, Stromboli ha 400 abitanti e fa parte del comune di Lipari. Vediamo, quindi, quali sono i borghi abitati dell’isola: quello di San Vincenzo è quello che viene definito di Stromboli. Qui un tempo ci abitavano quasi esclusivamente gli agricoltori, mentre gli armatori abitavano il borgo di Ficogrande. Gli approdi di Scarì e Piscità sono tuttora abitati e dobbiamo anche segnalare la presenza di una trentina di persone che rimangono ad abitare a Ginostra per tutto l’anno. Qui si arriva solo con il mulo e sembra di tornare indietro nella realtà, in un posto dove il tempo si è fermato e si vive ancora come nell’antichità. Di sicuro si tratta di un’esperienza di vita molto forte, ma gli abitanti della zona non ne risentono e, anzi, ci rimangono con convinzione, mettendo al bando ogni forma di modernizzazione.

Naturalmente, l’isola è meta di moltissimi turisti ogni estate e il tutto è agevolato dal fatto che è molto ben collegata. Ad esempio, da Napoli, Milazzo, Messina e Lipari, Stromboli si raggiunge tutto l’anno con il traghetto e, nella stagione estiva, si va ad aggiungere anche un aliscafo da Messina, Reggio Calabria, Tropea e Vibo Valentia. Come si vede, i collegamenti sono molto buoni e, pertanto, non risulta difficile arrivare sull’isola quando si preferisce e da dove si preferisce. Di solito, chi è in vacanza in Calabria o nei pressi di Messina o Lipari, non perde l’occasione per fare una puntatina sull’isola dove, lo si deve dire, il turismo cresce sempre di più, anche se solo nel periodo estivo.

"Stromboli-case" di Arek Stryjski - Picture 402.jpg. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.
Stromboli-case” di Arek StryjskiPicture 402.jpg. Con licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Cosa fare a Stromboli?

Di locali e di divertimenti ce ne sono tanti ed è per questo che molti giovani arrivano sull’isola per qualche giorno, magari per fare un giro anche a Panarea, molto vicina, molto bella e molto viva. Qui ogni sera si fa festa, anche se solo d’estate, e le possibilità di divertirsi sono davvero tante. Negli ultimi anni, inoltre, sono sorte molte strutture nelle quali alloggiare: tutte dotate di vista mozzafiato, tra mare e vulcano. Naturalmente, chi arriva sull’isola anche solo per qualche giorno non può non fare un bagno nelle acque splendide. Le spiagge che si trovano sono tutte di natura vulcanica come, del resto, si può facilmente intuire data la conformazione e date quelle che sono le peculiarità dell’isola. Consigliamo vivamente di fare un bel bagno presso lo scoglio di Strombolicchio, raggiungibile in barca. D’estate si organizzano molte escursioni in barca che da Stromboli portano al largo e fanno visitare anche le isole vicine, facenti sempre parte dell’arcipelago delle Eolie. Fare il bagno al largo, con una vista assolutamente unica nel suo genere, è un’esperienza da vivere e che vale molto di più di tutto il divertimento notturno che altre zone possono offrire.

Pensare a una vacanza sull’isola di Stromboli è un’ottima idea se si ama la natura, il mare cristallino e l’avventura. Del resto, lo spettacolo del vulcano che erutta è unico nel suo genere. Come detto, oggi come oggi, l’isola è meta di tantissimi turisti e, pertanto, si è organizzata dal punto di vista alloggiativo. Diverse sono le soluzioni che si possono trovare e possiamo dire che ci sono alloggi per tutte le tasche e per tutte le esigenze. Pertanto, organizzare la propria vacanza, che sia lunga o corta, all’ombra del vulcano non solo è bellissimo ma è anche semplice. Consigliamo, ovviamente, di prenotare per tempo, in modo da poter usufruire della massima scelta possibile e dei migliori prezzi.
Una vacanza a Stromboli si dimentica difficilmente, anche perché si tratta di un ottimo punto di partenza per visitare tutto l’arcipelago delle Eolie, una delle cose più spettacolari del nostro Paese.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *